PULSANTE-COUNTER-new

È possibile donare per mezzo di bonifico bancario intestato alla Fondazione, indicando la causale: Fondo Emergenza Coronavirus VdA.

Coordinate bancarie:
Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta

Banca Intesa San Paolo c/c 5667 IBAN IT73 G 03069 09606 100000005667
BCC Valdostana c/c 50701 IBAN IT53 Q 08587 01211 000110150701
UniCredit c/c 000102396075 IBAN IT37 G 02008 01210 000102396075

 

Federica Brignone, campionessa del mondo di sci alpino, Ambassador della Fondazione

                                         Foto Davide Brignone

La Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta, la Youth Bank, il CSV - Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta, la Caritas Diocesana, il Forum del Terzo settore e Lions Club Aosta-Host e Mont Blanc promuovono, insieme, una raccolta di risorse per il sostegno di iniziative volte a mitigare gli effetti collaterali prodotti dall’emergenza Covid-19.

Il Fondo Emergenza Coronavirus VdA intende raccogliere risorse non solo per aiutare a fronteggiare l’emergenza sanitaria, ma per impostare fin da subito anche una risposta per il DOPO. Quando la “normalità” sarà finalmente ripristinata, molti si rialzeranno a fatica: sarà quello il momento in cui le forze economiche e sociali dovranno essere pronte!

Le categorie più deboli e quelle economicamente penalizzate da questo arresto coatto dell’intero sistema socioeconomico dovranno, una volta terminata l’emergenza, trovare non solo risorse pubbliche compensative, ma anche aiuti quotidiani, prossimità, solidarietà concreta da parte della comunità di appartenenza. È necessario che le risorse umane e finanziarie facciano rete affinché le azioni siano più efficaci e strategiche.

Per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto. 

Soci Fondatori: Il Vescovo di Aosta, Il Presidente del Celva, Il Sindaco di Aosta, Il Presidente della Camera di commercio, Il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti, Il Presidente dell’Ordine dei Notai, Il Presidente del Coordinamento solidarietà della Valle d’Aosta, La Compagnia S. Paolo.

Sostenitori: ADAVA Associazione Albergatori Valle d’Aosta, ASD ciclistica G.S. Aquile, ANPI regionale, Associazione Aosta Future Camp, Associazione ex Consiglieri Regionali, Associazione Nazionale Dentisti italiani Valle d’Aosta, CGIL, Coldiretti, Condotta Slow Food Aosta, Confartigianato Imprese Valle d'Aosta, Confcommercio, Consiglio Notarile di Aosta, Fédération des Coopératives Valdôtaines, Federconsumatori, FIAB Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta Aosta, Gros Cidac, Gruppo Marzocco, Ivies S.p.A., Ordine degli Architetti, Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Valle d’Aosta, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili per la circoscrizione di Aosta, Ordine degli Ingegneri, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Valle d’Aosta,  Ordine degli Psicologi, Reale Mutua Assicurazioni.

Aggiornamenti

(17-11-2020)

La rendicontazione del Fondo :

Una Fondazione Comunitaria, e qualunque ente che raccolga donazioni e ricchezze private, deve dare conto ai soci fondatori ed ai  donatori  oltreché ai propri sostenitori di quanto e come queste risorse siano state spese e redistribuite a persone in difficoltà e/o destinate a progetti di utilità sociale.

La raccolta ad oggi ammonta a 253.378,00 euro delle quali sono state erogate risorse per:

  • Area sanitaria ospedaliera: €   20.085,00
  • Area sociale:                         € 135.133,00
  • Totale erogazioni:                € 155.218,00

Area sanitaria ospedaliera

Le spese sostenute tra il 22 marzo e il 7 maggio possono essere così suddivise:

1) 15.085,45 euro per l’acquisto di mascherine, tute protettive, vaporizzatori, termometri, saturimetri e visiere.

2) 5.000,00 euro in compartecipazione finanziaria per l’acquisto di un ecografo, operativo al pronto soccorso dell’ospedale, dotato di avanzata tecnologia per la diagnostica di malattie polmonari.
Le forniture all’ospedale di Aosta sono state tutte concertate con gli uffici dell’USL, e rispondenti a richieste di massima urgenza.

Area sociale

Tuttavia, la vocazione principale degli enti del Terzo settore che si sono uniti per costruire la nuova vita consociativa durante e dopo l’emergenza è quella di sostenere e sviluppare l’area sociale: quella delle relazioni tra persone, dove la salute non è solo mancanza di patologia ma si radica nella crescita armoniosa tra vite differenti, nella convivenza pacifica e nella piena realizzazione di sé.
Le spese, intervenute fino ad oggi possono essere così suddivise:

  1. 21.410,00 euro per acquistare latticini, frutta e verdura a filiera corta che hanno fatto la differenza, in termini di benessere, nel già collaudato sistema di distribuzione regionale di beni alimentari per famiglie in difficoltà economica.
  2. 113.723,00 euro per finanziare, sul nostro territorio, progetti di utilità sociale rivolti alle fasce della popolazioni più deboli particolarmente colpite durante il periodo della pandemia. I progetti sono stati individuati attraverso due bandi lanciati tra aprile e giugno 2020.

Bando ‘’Cura Vda’’ 

Dedicato ai bambini e alle persone con disabilità costrette alla prigionia domestica e alla privazione della relazione intersoggettiva tra pari, alle persone anziane, isolate o ancora a coloro che hanno deciso di convivere per per aiutarsi reciprocamente.

I progetti selezionati sono:
  • “Il nostro abbraccio” - Associazione Tutti Uniti per Ylenia, Comando regionale della Guardia di Finanza e Lions Club Cervino

 

Bando "Il Dopo dei Giovani"

 

Si tratta di iniziative dedicate ai giovani e ai bambini che nel periodo estivo hanno potuto recuperare spazi per tre mesi negati e relazioni amicali messe a dura prova nel periodo acuto della pandemia.

I progetti selezionati sono:
  • "LAGAREté"Associazione Giovanile La Gare, Amministrazione Comunale di Chambave, Google Developer Group Valle d’Aosta, Oratorio Interparrocchiale San Francesco APS, Aosta Iacta Est.
  • ‘’La bellezza nasce in quota’’ - Associazione di Promozione Sociale Dora donne in Valle d’Aosta, Rifugio Chaligne, Cooperativa sociale Arc en ciel, Institut de danse du Val d’Aoste, Associazione culturale Solal
  • ‘’Aperto per ferie’’ Oratorio parrocchiale Frère Gilles APSParrocchia di Sant’EgidioComune di Verrès, Servizio per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Aosta
  • ’’E…state con noi 2020‘’Gruppo interparrocchiale Giovanni Paolo II, Ufficio per la pastorale giovanile della Diocesi di Aosta, Unité des Communes Mont Rose, Mont Rose A e B, Comune di Donnas
  • "Come lo faccio" - Centro Regionale Sportivo Libertas Valle d’Aosta APS, Parrocchia di Verrès all’A.S.D., Polisportiva I Lupi delle Alpi, Bonne Vallee Snc, Le Jardin du Bois, Birrificio Verreziese 

I FONDI DISPONIBILI

 

I fondi disponibili ammontano a 98.160,00 euro e verranno impiegati sempre nella direzione dell’emergenza alimentare dei più fragili ed in progetti, in fase di studio, rivolti all’area sociale. In particolare riteniamo importante impiegare queste ulteriori risorse sulla base dei riscontri che avremo dal monitoraggio che stiamo effettuando sul nostro territorio per individuare le prossime criticità in particolare nel settore scolastico e sanitario.
In questa terza fase della pandemia non solo non dobbiamo abbassare la guardia rispetto al rischio di contagio, ma anche alla necessità di continuare a destinare risorse per le parti del tessuto sociale più fragile, che ha bisogno di essere rafforzato affinché non s’indeboliscano anche le parti ancora relativamente solide. Per questo motivi donare è ancora importante.

3 commenti

  1. […] Chi volesse fare una donazione può farlo seguendo le istruzioni presenti sul sito. […]



  2. […] è realizzato grazie al finanziamento del Fondo Emergenza Coronavirus istituito dalla Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta e i suoi partners (Youth Bank, CSV, Forum del Terzo settore, Caritas diocesana, Lions Club Aosta-Hub […]



  3. La GAREté - La Gare Network in 8 Luglio 2020 il 6:32

    […] La GAREté è realizzato grazie al finanziamento del Fondo Emergenza Coronavirus istituito dalla Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta e i suoi partners (Youth Bank, CSV, Forum del Terzo settore, Caritas diocesana, Lions Club […]